Pagine

venerdì 19 luglio 2013

L'accent circonflexe et la petite cédille, J-P Rosnay

Délicieuse poésie qui explique deux signes graphiques typiques de la langue française : l’accent circonflexe qui souvent substitue un S et la cédille. Enseigner devrait être amusant, toujours…

Entre deux vers

D'un long poème
D'un poème fort ennuyeux
La cédille aux yeux de verveine
qui nattait ses jolis cheveux
rencontra l'accent circonflexe
Curieuse quoiqu'un peu perplexe
Sans moi vous l'eussiez deviné
Elle lui dit pour commencer
Quel bizarre chapeau que le vôtre
Seriez-vous par hasard gendarme ou polytechnicien
Et que faites-vous donc sur le front des apôtres
Est-ce vous la colombe ou la fumée du train
Je suis je suis gentille cédille
Le S escamoté des mots de l'autrefois
C'est à l'hostellerie qu'on emmenait les filles
Le S a disparu me voici sur le toit
Et toi que fais-tu cédille
A traîner derrière les garçons
Sont-ce là d'honnêtes façons
N'es-tu point de bonne famille
Accent bel accent circonflexe
Voilà toute ma vérité
Je t'aime et pour te le prouver
Je fais un S avec un C


Deliziosa poesia che sembra essere scritta per spiegare due tipici segni grafici della lingua francese: l’accento circonflesso che spesso sostituisce una S e la cediglia che fa pronunciare la C comme una S davanti alle vocali a-o-u . Insegnare dovrebbe essere divertente sempre…

Tra due versi
Di una lunga poesia
Di una poesia noiosissima
La cediglia dagli occhi di verbena
Mentre intrecciava i suoi bei capelli
In contrò l’accento circonflesso
Curiosa seppur un po’perplessa
Senza di me lo avreste indovinato
Gli dice per iniziare
Che strano cappello il vostro
Sareste per caso gendarma o ingegnere
E cosa fate sulla fronte degli apostoli
E voi siete una colomba o il fumo del treno
Sono sono la gentile cediglia
La S derubata alle parole di una volta
All’ostello si portavano le ragazze
La S è scomparsa eccomi sul tetto
E tu cosa fai cediglia
A correre dietro ai ragazzi
Sono questi modi onesti
Non sei tu di buona famiglia
Accento bell’accento circonflesso
Ecco tutta la verità
Io ti amo e per provartelo

Faccio una S con una C

6 commenti:

  1. Simpatica poesia! Questi accenti regalano molta musicalità, purtroppo il mio francese si riduce a alla conoscenza di pochissime parole.
    Riuscirei a malapena ad ordinare un caffè e un tè e ringraziare!

    RispondiElimina
  2. Ti ho già detto che mi piace moltissimo la lingua francese? L'ho studiata a scuola qualche anno. Purtroppo non la so quasi più parlare, ma la leggo ancora abbastanza bene. Mia figlia sostiene che un ragazzo con l'accento francese, già solo per questo è più affascinante! ;)
    Grazie per questa graziosa lezione di ripasso !!!!
    Buone vacanze!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tua figlia ha ragione! La mia parla francese ma si vergogna del suo accento mentre io cerco di convincerla di quanto sia affascinante!

      Elimina
  3. Alors Camille,tu n'as pas a avoir peur,tu parles TRES bien le français il faut continuer, absolument ! bisous

    RispondiElimina
  4. Simpatica !!. Ho studiato francese sia alle medie che alle superiori, con una zia insegnante proprio di francese... Il problema è quando smetti di parlarlo, come tutte le cose, vanno nel dimenticatoio. :((
    Dovrei mantenermi allenata !!.
    A presto

    Vale

    RispondiElimina