Pagine

sabato 15 giugno 2013

"... a volte ritornano"


Anche se non partecipo sempre, la Staffetta dei post ripete i suoi appuntamenti mensili proponendo ai blogger di trattare argomenti vari in modo personale.  Trovo particolarmente intrigante il titolo scelto per questo turno… “a volte ritornano”. Si presta davvero a molteplici interpretazioni: ritornano le rondini, ritornano i pantaloni a zampa di elefante, ritornano gli ex appena dimenticati o i ritornelli all’interno di una canzone.
Così a volte ritornano le cose che piacevano alle nostre nonne, come i lavori all’uncinetto, passati di moda per tanto tempo, e ora tornati di gran voga. Realizzare coperte, borse, bijoux  con il “crochet” è ormai diventata un’attività molto trendy e ci sono cascata anch’io. Sulla scia di blogger come Ilaria Elena Regina,  ho ripreso in mano l’uncinetto abbandonato in età giovanissima e sono ripartita dall’ABC, la mattonella  ( o granny square, letteralmente “quadrato della nonna”), modulo ideale per creare cuscini e copertine.
Questo ritorno di fiamma non mi dispiace affatto, infatti aldilà dell’aspetto estetico, il lavoro manuale dà soddisfazione e non ha le controindicazioni di un antidepressivo!



Même si je ne participe pas toujours, le Relais des blog répète ses rendez-vous mensuels en proposant aux bloggers de traiter différents arguments de manière personnelle. Je trouve particulièrement intrigant le titre choisi pour ce tour… « parfois ils reviennent ». Cela se prête vraiment à de multiples interprétations : reviennent les hirondelles,  les pantalons à patte d’éléphant, les ex à peine oubliés, les refrains à l’intérieur d’une chanson…
Ainsi parfois reviennent les choses qui plaisaient à nos grands-mères, comme les travaux au crochet, un temps passés de mode et aujourd’hui remis au goût du jour. Réaliser des couvertures, des sacs, des bijoux au crochet est désormais très trendy et moi-même je m’y suis fait prendre ! Dans le sillage de blogger comme Ilaria ou Elena Regina,  j’ai repris en main le crochet que j’avais abandonné en très jeune âge, et je suis repartie de l’ABC, le carré (ou « granny square », littéralement « carré de grand-mère »), module idéal pour créer coussins et couvertures.
Ce retour d’engouement n’est pas pour me déplaire ;en effet, au-delà de l’aspect esthétique, le travail manuel donne des satisfactions et ne présente pas les contre-indications des antidépressifs. 






... e dalle mie amiche, cosa sarà ritornato?
... et chez mes amies , que sera-t-il revenu?

5. made in bottega - http://www.madeinbottega.com

16. Il caffè delle mamme - http://www.ilcaffedellemamme.it
18.Sara Milan Fiorenza http://www.nuvolositavariabile.com/
26) Antonietta Nido in famiglia gnometti&fantasia http://www.gnomettiefantasia.blogspot.it/
33) Home-trotter: http://hometrotter.it
38) Mammamari http://mammamari.it/

19 commenti:

  1. Come saprai non sono molto abile al crochet ma questo ritorno alla manualità lo adoro! Le tue creazioni sono bellissime e molto raffinate sia nei colori che nei disegni, mi piacciono tanto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. M'associo e condivido lettera per lettera questo commento ^_^ io e l'uncinetto non siamo molto amici!

      Elimina
  2. Io adoro l'uncinetto e sono molto contenta che sia ritornato di moda.
    CIAO

    RispondiElimina
  3. Tutto torna ma...bisogna essere capaci di adeguarsi! Io e l'uncinetto ancora non abbiamo fatto pace dopo che per mesi mia nonna mi ha costretto a fare centrini mentre mia madre andava a scuola guida... Sono passati 40 anni ma ancora non me la sento di riprenderlo in mano!
    Tu però hai detto una cosa che approvo tantissimo: i lavori manuali sono i migliori antidepressivi.

    RispondiElimina
  4. i lavori all'uncinetto mi piacciono molto, in particolari quelli che hai postato mi fanno tornare in mente cose buone e belle che ho assaporato da piccola...non può essere diversamente visto che son cresciuta da una nonna maestra in quest'arte, peccato solo che mi sia fermata al punto basso ...chissà magari un giorno riprenderò ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si possono fare meraviglie anche solo con il punto basso ;)

      Elimina
  5. Cara amica a me lavorare l'uncinetto piace moltissimo,mi distrae e mi rilassa.
    Ti ho trovato e ho cominciato a seguirti l'anno scorso:
    avevo visto proprio un tuo piacevolissimo lavoro uncinettoso , ho curiosato nel tuo blog e ci siamo conosciute!
    Evviva l'uncinetto !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'uncinetto ci ha fatto incontrare, come non amarlo? ;)

      Elimina
  6. Si, hai ragione il lavoro manuale è un ottimo antidepressivo senza controindicazioni! Abbiamo un interesse in comune ed anch'io seguo Elena Regina!

    RispondiElimina
  7. Io sono negata con l'uncinetto! So lavorare a maglia, so ricamare... ma l'uncinetto non sono mai riuscita ad impararlo!

    RispondiElimina
  8. Belli i tuoi lavori, gli accostamenti dei colori, l'uncinetto è una passione che non muore mai, non è mai andata via, si è evoluta in diverse forme.
    Ciao
    Norma

    RispondiElimina
  9. molto carine le tue creazioni!
    non ho partecipato alla staffetta ma se c'è una cosa che da ritorna sempre sono i chili di troppo e leggendovi noto che nessuna ha questo ritorno ;)
    ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cerchiamo di esorcizzarli ignorandoli! ;)

      Elimina
  10. in genere non amo i centrini, ma queste immagini colorate, mi fanno rivalutare l'uso dell' uncinetto! e poi è vero, il fai da te dona grandi soddisfazioni ed è una gran bella sana valvola di sfogo!!

    RispondiElimina
  11. non amo il centrino ma questi sono carini e originali eh si quei cuscini sono una favola!

    RispondiElimina
  12. Beata tu che hai tutta sta pazienza...io l'ulòtima volta che ci ho provato stavo per lanciare tutto dalla finestra...
    Complimenti cmq :)

    RispondiElimina
  13. E' vero! li riconosco questo cuscini! Tutte le nonne ne hanno regalato almeno uno!

    RispondiElimina
  14. Due cuscini con questi disegni li avevo regalati a mia mamma tanti anni fa....diciamo una quarantina, e sinceramente non mi piacciono molto ma gli ultimi, quelli bianchi e rossi, mi piacciono proprio. Posso copiarli?
    Ciao Licia

    RispondiElimina
  15. hai perfettamente ragione quanto dici che il lavoro manuale è terapeutico... io lo inserirei del disciplinare per la cura della depressione... buona giornata

    RispondiElimina