Pagine

venerdì 12 aprile 2013

Pierre Reverdy


Je suis dur
Je suis tendre
Et j'ai perdu mon temps
A rêver sans dormir
A dormir en marchant
Partout où j'ai passé
J'ai trouvé mon absence
Je ne suis nulle part
Excepté le néant
Mais je porte caché au plus haut des entrailles
A la place ou la foudre a frappé trop souvent
Un coeur ou chaque mot a laissé son entaille
Et d'où ma vie s'égoutte au moindre mouvement
 



Sono duro
Sono tenero
E ho perso il mio tempo
A sognare senza dormire
A dormire camminando
Dovunque sono passato
Ho trovato la mia assenza
Non sono da nessuna parte
Sto soltanto nel nulla
Ma porto nascosto in cima alle viscere
Nel posto che il fulmine ha spesso colpito
Un cuore dove ogni parola ha lasciato il suo intaglio
E da dove la mia vita sgocciola al minimo gesto


2 commenti: