Pagine

venerdì 1 marzo 2013

L'analfabeta politico, B.Brecht


Il peggiore analfabeta
è l’analfabeta politico.
Egli non sente, non parla,
nè s’importa degli avvenimenti politici.
 Egli non sa che il costo della vita,
il prezzo dei fagioli, del pesce, della farina,
dell’affitto, delle scarpe e delle medicine
dipendono dalle decisioni politiche.
L’analfabeta politico è così somaro
che si vanta e si gonfia il petto
dicendo che odia la politica.
 Non sa l’imbecille che dalla sua
ignoranza politica nasce la prostituta,
il bambino abbandonato,
l’assaltante, il peggiore di tutti i banditi,
che è il politico imbroglione,
il mafioso corrotto,
il lacchè delle imprese nazionali e multinazionali.

 Le pire des analphabètes, c’est l’analphabète politique.

Il n’écoute pas, ne parle pas, ne participe pas aux événements politiques.

Il ne sait pas que le coût de la vie dépend des décisions politiques. L’analphabète politique est si bête qu’il s’enorgueillit et gonfle la poitrine pour dire qu’il déteste la politique.
Il ne sait pas, l’imbécile, que c’est son ignorance politique qui produit la prostituée, l’enfant de la rue, le voleur, le pire de tous les bandits et surtout le politicien malhonnête, menteur et corrompu, qui lèche les pieds des entreprises nationales et multinationales.

8 commenti:

  1. Su questa non c'è bisogno di commentare... purtroppo.

    RispondiElimina
  2. toujours d'actualité ce texte de Bertolt Brecht,comme quoi malgrè la distance tout reste pareil !

    RispondiElimina
  3. Da recitare quotidianamente due volte al giorno. E da far imparare... siamo senza memoria...

    RispondiElimina
  4. .... mi sa che nel nostro paese c'è una maggioranza di ignoranti politici. Davvero triste sentire quelli che si lamentano e non vanno a votare....
    Cerchiamo di avere fiducia nel futuro, proviamoci!
    Buon fine settimana! :)

    RispondiElimina
  5. Cara Marilu, quanto è tristemente vero!

    RispondiElimina
  6. Come cade "a fagiolo" questa poesia!

    RispondiElimina
  7. Verissimo ! Non era possibile dirlo meglio di cosi' !!!!!!

    RispondiElimina
  8. Parole sacrosante! Abbiamo "urgentemente" bisogno di un futuro migliore per poter vivere in un paese migliore, bellissimo, invidiatissimo da tutti dal punto di vista naturalistico, paesaggistico e storico/ artistico, dal quale però ci vien spesso voglia di fuggire!
    A presto
    Emanuela

    RispondiElimina