Pagine

domenica 25 novembre 2012

Santa biblioteca

Avete mai provato l’ansia da comodino vuoto? Girate l’ultima pagina dell’ultimo libro e non ne avete un altro sotto mano da iniziare subito: panico! Mi è successo qualche giorno fa e nonostante avessi nel pc un bel romanzo in forma digitale mi sentivo come una “caffeinomane “ costretta a bere un surrogato istantaneo…
Si dice che la crisi non ha solo aspetti negativi e ci aiuta a riscoprire abitudini perse nel consumismo degli ultimi anni, io ho riscoperto il piacere di andare in biblioteca e letteralmente “scoperto” una bellissima biblioteca non molto distante da casa mia.
Ora sul mio comodino spiccano alcuni libri a farmi compagnia e a vegliare sulla mia serenità di lettrice.

Avez –vous jamais ressenti l’anxiété de la table de chevet vide? Vous tournez la dernière page du dernier livre sans en avoir un autre sous la main pour le remplacer ? Cela m’est arrivé il y a quelques jours et même si j’avais un beau roman en forme digitale sur le pc, je me sentais come une « caféinomane » contrainte à boire une chicorée instantanée…
On dit que la crise n’a pas que des aspects négatifs et qu’elle nous aide à redécouvrir des habitudes perdues dans la consommation à outrance des dernières années, moi j’ai redécouvert le plaisir de fréquenter la bibliothèque et j’ai carrément découvert une fort belle bibliothèque pas très loin de chez moi .
Á présent, sur ma table de chevet, trônent quelques livres pour me faire compagnie et veiller sur ma sérénité de lectrice.




Con questa foto partecipo alla Foto della domenica, iniziativa del blog Bimbumbeta


Complesso Santa Chiara sede del Sistema Bibliotecario Vibonese

10 commenti:

  1. Ma che bel posto! Anch'io soffro della tua sindrome e devo sempre avere due o tre libri "in attesa" così son più tranquilla. Adesso ci stiamo convertendo al digitale, per raggiunti limiti di spazio. Però anche la biblioteca è una soluzione...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, anch'io ho iniziato a leggere qualcosa in digitale ma non mi convince completamente, rimane una soluzione di ripiego...

      Elimina
  2. Il digitale è comodo, ma ancora un po' freddo per una feticista come me che adora le copertine, toccare la carta, sottolineare, infarcire i libri con segnalibri creativi come se fossero panini ripieni!!!! Ti capisco per l'angoscia, io ho sempre una buona scorta anche perché leggo lentamente! Bellissimo post, complimenti, scrivi benissimo! Ciao Serena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Serena! Io amo persino l'odore dei libri, non posso mica sniffare lo schermo del pc! ;)

      Elimina
    2. beh, sarebbe perlomeno strano... ahahahahaah!

      Elimina
  3. Eh già io sono anni che vado esclusivamente alla biblioteca del mio paesello a causa della crisi. Santa biblioteca! Devo dire che è una delle cose per cui elogiare questo paese... ed è anche piccola ma ha spesso nuovi arrivi e donazioni e c'è lo scambio inter-bibliotecario... comodissimo!

    RispondiElimina
  4. quel bel endroit ta bibliothéque,il doit faire bon y flaner un peu... vendredi j'irai avec les petites mais pour y voir des films d'amateurs sur la nature, une autre sorte de découvertes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ici aussi il y a une section réservée aux enfants ;)

      Elimina
  5. Anch'io non mi faccio mai mancare la scorta di libri, non sia mai che resti senza! Non prendo mai in considerazione il digitale, perchè per me il libro è cartaceo, diversamente perdo il piacere della lettura...sarà l'età!
    Mariagrazia

    RispondiElimina
  6. le biblioteche son luoghi magici dove si raccontano e si vivono storie inimmaginabili ...

    RispondiElimina